ZSL London Zoo

Se vi affascina il mondo animale e volete trascorrere una giornata all’insegna della spensieratezza, non perdete l’occasione di visitare lo ZSL London Zoo, lo zoo scientifico più antico del mondo, nonché una tra le più interessanti attrazioni turistiche della capitale britannica.

Immerso nel lussureggiante Regent’s Park tra edifici storici protetti e splendidi giardini, lo ZSL London Zoo ospita più di 800 specie diverse tra mammiferi, felini, pesci e uccelli provenienti da tutto il mondo, per un totale di oltre 20 mila esemplari.

Lo zoo offre ai suoi visitatori anche un numero di spettacoli dal vivo ed attività talmente variegate che è possibile organizzare la visita, partecipando alle varie mostre ed eventi programmati, nell’arco dell’intera giornata. È il luogo ideale per passare una giornata all’aria aperta, lontano dal trambusto e dal traffico del centro della città. Si rivelerà un’esperienza divertente per bambini e adulti di tutte le età.

Fu aperto nel 1828 dalla Zoological Society di Londra e la sua funzione originaria era quella di ospitare animali a scopo scientifico per gli appassionati ricercatori dell’epoca. Qualche anno dopo, nel 1847 si decise di aprirlo al pubblico e il personale non scientifico poté vederlo per la prima volta.

Da allora lo zoo ha intrattenuto ed educato visitatori di tutte le età provenienti da ogni parte del mondo.

Nel corso del tempo lo zoo è stato progressivamente riallestito riproducendo nelle diverse aree le condizioni ambientali delle zone di provenienza degli animali, al fine di garantire loro il massimo benessere possibile ed offrire un’esperienza più stimolante al pubblico. La visita allo ZSL London Zoo diventa così una sorta di viaggio tra i 5 continenti passando attraverso tanti habitat diversi di tutto il mondo. All’interno dello zoo c’è anche un’area dedicata ai bambini, il Children’s Zoo, dove si possono ammirare tante specie di animali di piccola taglia in libertà.

Per rendere ancora più memorabile la visita lo zoo offre la possibilità di partecipare a diverse esperienze, la più entusiasmante delle quali è senza dubbio “Gir Lion Lodge – Stay over at the Zoo“, che permette di pernottare nel cuore dello ZSL London Zoo e scoprire cosa succede quando i visitatori tornano a casa. Tra le altre esperienze si segnalano: “Meet the Animals“, che offre la possibilità di avvicinarsi agli animali in compagnia di un esperto custode; “Wildlife Macro Photography Workshop” e “Photography Workshops“, i due laboratori di fotografia per imparare a fare fotografie naturalistiche bellissime seguendo i consigli di un fotografo professionista; e “Keeper For a Day“, che offre l’opportunità di diventare il custode dello zoo per un giorno.

Per i più piccoli invece vi segnaliamo: “Junior Zoo Academy“, un corso unico rivolto ai bambini tra gli 8 e i 10 anni che amano gli animali e vogliono saperne di più sul lavoro nello zoo; e “BedBUGS Sleepovers“, il pigiama party per i giovani esploratori di età compresa tra 7 e 11 anni.

Per organizzare la visita a seconda dei vostri interessi vi consigliamo di munirvi di una mappa dello ZSL London Zoo.

Scopriamo insieme le aree più interessanti dello zoo di Londra!

COSA VEDERE

AQUARIUM

Presso lo ZSL London Zoo esiste un acquario sin dal 1853, il primo mai istituito al mondo, anche se l’attuale Aquarium fu inaugurato nel 1924. È un’area assolutamente da non perdere per chi ama il mare e i suoi abitanti. L’acquario è suddiviso in tre aree distinte, che ospitano diversi tipi di pesci: Freshwater Fish, che ricrea affascinanti ambienti di acqua dolce con diverse specie a rischio estinzione; Coral Reef, in cui sono ricreate le condizioni tipiche delle barriere coralline con tanti pesci colorati; e Amazonian Fish, in cui è riprodotto l’ambiente del Rio delle Amazzoni e dove è possibile ammirare il famoso piranha rosso. L’acquario è anche coinvolto in diversi progetti di conservazione e programmi di allevamento.

PENGUIN BEACH

Penguin Beach ricrea un paesaggio tipico delle spiagge sudamericane nel cuore di Londra, popolato da una straordinaria colonia di pinguini di Humboldt, diffusi principalmente lungo la costa peruviana e cilena dell’Oceano Pacifico. C’è da divertirsi a guardarli mentre nuotano, si immergono, mangiano e giocano. La vasca originaria, costruita nel 1934, era giudicata ormai troppo piccola e per questo motivo la nuova vasca è stata concepita con dimensioni decisamente più ampie, sia in superficie che in profondità. Prima di lasciare l’area non dimenticate di farvi un fantastico selfie presso la celebre bolla subacquea, che vi permetterà di vedere l’ambiente acquatico ad “altezza di pinguino”.

TIGER TERRITORY

Nel Tiger Territory, tutto in vetro, potrete intraprendere uno straordinario viaggio in Indonesia occidentale e scoprire come vivono le bellissime e feroci tigri di Sumatra nell’ambiente naturale che è stato ricreato per loro. Con circa 400 individui rimasti in natura, la tigre di Sumatra è una delle sottospecie maggiormente a rischio di estinzione. La parete di vetro che arriva fino al soffitto vi permetterà di trovarvi faccia a faccia con uno dei più splendidi predatori in natura. Le tigri sono abili arrampicatrici, motivo per cui l’area è caratterizzata da alberi ad alto fusto da scalare per incoraggiare comportamenti naturali nei predatori.

GORILLA KINGDOM

La grande area Gorilla Kingdom è il regno di scimmie e gorilla: un ambiente naturale e coinvolgente che ospita esemplari in via d’estinzione provenienti dalle foreste pluviali dell’Africa centrale. La colonia dei gorilla è guidata da Kumbuka, un gigantesco maschio “silverback”, cioè con la colorazione argentea del dorso tipica dei capibranco, arrivato allo ZSL London Zoo nel 2013 dallo zoo di Paignton, nel Devon. Poi ci sono Zaire, arrivato nel 1984 dopo essere nato al Jersey Zoo, Mjuku e sua figlia Alika, Effie e Gernot, l’ultima arrivata, nata nel 2015 da Effie e Kumbuka. Oltre ai gorilla, nell’area si trovano anche scimmie colobus, mangabey e il macaco nero crestato dell’isola indonesiana di Sulawesi.

BLACKBURN PAVILION

Situato all’interno di un’antica costruzione vittoriana del 1883 completamente rimodernata, il Blackburn Pavilion ospita 50 diverse specie di uccelli esotici liberi di muoversi fra incredibili piante tropicali, piscine e perfino una cascata. L’area ha questo nome in onore della famiglia Blackburn, che contribuì con abbondanti donazioni per impedire che lo zoo chiudesse negli anni ’90. Al suo interno è stato ricreato l’habitat naturale di diversi volatili che vivono nella foresta pluviale del centro e sud America. Il padiglione offre anche un ambiente sicuro per le specie che rischiano di estinguersi o sono già estinte in natura come la tortora dell’isola di Socorro, allevata solo in cattività.

BUTTERFLY PARADISE

Nel Butterfly Paradise i visitatori sono immersi in un magnifico mondo popolato da miriadi di splendide farfalle e falene che volteggiano nell’aria in un turbine di colori. Progettata con estrema cura, la passeggiata a piedi offre l’opportunità di ammirare una ricca varietà di specie provenienti da diverse regioni, tra cui l’Africa orientale, l’Asia sud-orientale e l’America centrale e meridionale. Nell’area si trovano specie vegetali appositamente selezionate per garantire fonti di nettare agli insetti. C’è anche una stanza che ospita le crisalidi, cioè il bruco nello stadio intermedio prima di diventare farfalla, dove i visitatori possono essere testimoni di una parte del ciclo di vita di questa splendida creatura.

Dunque se siete affascinati dal mondo animale non potete perdervi questo zoo tra i più belli e famosi al mondo!

Share your thoughts