I 10 parchi di Londra da non perdere

Metropoli frenetica e cosmopolita, Londra è una città caotica che va di corsa tutto il giorno e che stordisce con le sue strade brulicanti di persone, le auto, i taxi e i famosi autobus rossi a due piani che filano via veloci sulle strade. Eppure la capitale d’Oltremanica non può ridursi soltanto a questo, infatti, c’è anche un’altra Londra che offre un’ampia scelta di opportunità per trascorrere il tempo libero e sfuggire al caos della vita urbana.

Considerata una delle capitali più verdi al mondo, Londra è ricca di parchi dove poter passare una giornata all’aperto respirando aria buona, in cui rilassarsi tra una visita e l’altra delle innumerevoli attrazioni. Oltre alle lunghe passeggiate, si può praticare sport oppure fare un tipico picnic inglese ma anche solo godersi una delle rare giornate calde con la gioiosa compagnia degli scoiattoli che scorrazzano tranquillamente. Non dimenticate le noccioline, gli scoiattoli saranno gli immancabili protagonisti delle vostre fotografie.

Probabilmente non sono famosi come i musei e i monumenti ma i parchi londinesi sono tra i più belli e ricreativi al mondo. Sparsi praticamente ovunque, sono luoghi da vivere e da esplorare. Molti hanno origini antiche e alcuni custodiscono anche importanti monumenti. È anche grazie ai reali se immense porzioni di territorio sono state sottratte all’espansione della città, infatti, molti parchi, i cosiddetti Royal Parks, un tempo erano tenute di caccia e giardini reali.

Qui di seguito alcuni dei più bei parchi di Londra.

1. HYDE PARK

Situato al centro di Londra, Hyde Park è il polmone verde della città, nonché una delle zone più belle. Con i suoi 142 ettari, è il parco più grande della capitale inglese ed uno dei più grandi parchi urbani al mondo. Un tempo tenuta di caccia dei reali, i suoi viali hanno fatto da sfondo a molti importanti eventi degli ultimi cinque secoli della vita londinese. Accoglie circa 4000 alberi, innumerevoli prati e tante composizioni floreali ornamentali. Al suo interno sono presenti diverse attrazioni e monumenti come: il celebre Speaker’s Corner, dove le persone esprimono il proprio parere sulle questioni più disparate; la fontana in memoria della Principessa Diana ed il Serpentine Lake. Il parco ospita spesso anche concerti e manifestazioni. Fermata Metro: Hyde Park Corner o Marble Arch.

2. KENSINGTON GARDENS

Confinanti con la parte occidentale di Hyde Park, al quale si uniscono all’estremità del Serpentine Lake, i Kensington Gardens sono i giardini più regali di Londra e sono particolarmente famosi per la loro bellezza e per la storia che li circonda. Un tempo giardini privati di Kensington Palace, vennero gradualmente aperti al pubblico durante il Novecento. Qui è stata ambientata la prima opera in cui compare la figura di Peter Pan. Al suo interno si trovano diversi punti d’interesse come: Kensington Palace, per lungo tempo residenza reale inglese; l’Albert Memorial, un baldacchino in stile neogotico con all’interno la statua del principe Alberto; un memoriale alla principessa Diana, adibito ad area giochi per bambini; e The Orangery, un’antica veranda, oggi caffetteria, dove si può gustare un delizioso tè inglese. Fermata Metro: Lancaster Gate, Queensway o High Street Kensington.

3. ST JAMES’S PARK

Situato nel cuore di Londra, nella City of Westminster, St James’s Park è il più antico tra i Royal Parks di Londra ed è circondato da alcuni degli edifici e dei luoghi più famosi della capitale inglese. Il parco è stato un terreno paludoso fino al 1532, anno in cui Enrico VIII acquistò il sito e ne fece una tenuta per la caccia. Al suo interno si trova un lago artificiale con due piccole isole, la West Island e la Duck Island, diventata nel tempo una riserva per le anatre. Dal ponte che attraversa il lago, il Blue Bridge, è possibile godere di spettacolari viste panoramiche di Buckingham Palace a ovest, del Big Ben e del London Eye ad est. Oltre ai meravigliosi panorami, il ponte è anche un luogo eccellente per ammirare anatre, oche, cigni e pellicani. Fermata Metro: St James’s Park.

4. REGENT’S PARK

Situato nella parte settentrionale del centro di Londra, Regent’s Park è una vera e propria oasi verde ricca di flora e fauna ma anche di storia. Come per gli altri Royal Parks anche il terreno su cui si trova Regent’s Park veniva utilizzato per le attività di caccia e la costruzione del parco vero e proprio risale al primo Ottocento secondo i progetti del famoso architetto John Nash. Elegante e molto grande, ospita l’Open Air Theatre, lo zoo di Londra e il Queen Mary’s Gardens con una straordinaria varietà di rose. È perfetto per chi ama fare sport, infatti, oltre all’enorme spazio a disposizione per fare jogging e ginnastica, vi sono aree attrezzate per giocare a calcio, rugby, cricket e softball. Da non perdere Primrose Hill, una collina alta circa 80 metri da cui è possibile ammirare una splendida vista dello skyline londinese. Fermata Metro: Regent’s Park.

5. GREEN PARK

Ubicato tra Hyde Park e St. James’s Park, Green Park fa parte di una grande area verde che parte da Whitehall e da Victoria Station per arrivare fino a Notting Hill. Un tempo il terreno in cui si trova il parco era paludoso e vi seppellivano i lebbrosi del vicino St James’s Hospital fino a quando, nel XVI secolo, l’area fu riconosciuta come parco da Enrico VIII. Nel XVIII secolo fu utilizzato come riserva di caccia prima di venire aperto al pubblico. Diversamente dagli altri parchi, non contiene né laghetti né tantomeno monumenti commemorativi ma è formato soltanto da prati e da graziosi sentieri alberati. Nelle belle giornate estive diventa il luogo ideale per prendere il sole, rilassarsi e fare un pic nic all’ombra dei suoi grandi alberi. Fermata Metro: Green Park.

6. RICHMOND PARK

Posizionato nel grazioso sobborgo di Richmond upon Thames, Richmond Park è il più grande dei Royal Parks: ben 955 ettari di grandi prati, zone alberate e natura incontaminata. Ospita la Isabella Plantation, un affascinante giardino boscoso dove rododendri e azalee in fiore sono un vero spettacolo. Inoltre, nel parco si trovano due edifici particolarmente importanti: la White Lodge, una casa in stile georgiano fatta costruire da Giorgio II nel XVIII secolo, che attualmente ospita la Royal Ballet School; e la Pembroke Lodge, anch’essa d’epoca Georgiana, che oggi ospita una delle migliori sale da tè di Londra. Nel parco vivono liberi un gran numero di cervi e daini, oltre che scoiattoli, conigli e numerosi coleotteri. Da non perdere la King Henry’s Mound, la collina panoramica di re Enrico VIII, da cui si possono ammirare splendidi scorci della città. Fermata Metro: Richmond.

7. HOLLAND PARK

Considerato uno dei parchi più tranquilli e romantici di Londra, Holland Park è un’affascinante area verde in un elegante quartiere a ovest della città. Siepi curate, fiori dai mille colori e bellissimi giardini abitati da pavoni rendono magica l’atmosfera che si respira. Il parco si estende intorno alle rovine di Holland House, una grande villa costruita per Walter Cope nel 1605 che nell’Ottocento divenne un ritrovo di intellettuali e importanti personalità dell’epoca, tra cui Lord Byron e Charles Dickens. All’interno del parco si trova la splendida Orangery Gallery, sede di mostre artistiche ed eventi privati. Oltre ai giardini all’inglese è presente anche il Kyoto Garden, un magnifico giardino zen creato da un famoso designer giapponese nel 1991 che ispira uno straordinario senso di pace e di tranquillità. Ospita anche un parco giochi per bambini e campi da tennis e da cricket. Fermata Metro: Holland Park, High Street Kensington o Shepherd’s Bush.

8. GREENWICH PARK

Istituito nel 1433 sulla sommità di una collina dalla quale si godono meravigliose viste della città fino alla Cattedrale di St. Paul, Greenwich Park è il più antico dei Royal Parks di Londra. Molto amato dai londinesi, il parco è stato la riserva di caccia del Palazzo Reale di Placentia fino al XVII secolo, quando André Le Nôtre, il famoso giardiniere di Versailles, ha progettato la sistemazione del parco per volere di Carlo II. Al centro del parco, in cima alla ripida collina che domina la Queen’s House e il National Maritime Museum, sorge l’antico Royal Observatory, nel cui cortile c’è la famosa linea del meridiano zero, che divide il globo fra Est e Ovest. Oltre a diversi monumenti e edifici storici, nel parco c’è una riserva per i cervi chiamata The Wilderness. Fermata Metro: North Greenwich poi proseguire con bus.

9. BATTERSEA PARK

Considerato da molti il più interessante tra tutti i parchi di Londra, il Battersea Park sorge sulla riva sud del Tamigi, di fronte al quartiere Chelsea, in una delle zone più chic della città. Fino al 1858, anno in cui venne inaugurato il parco, quest’area era nota come Battersea Fields, un luogo tristemente popolare per i duelli, dove quasi sempre qualcuno finiva ammazzato. Oggi rappresenta uno dei maggiori luoghi di svago dei londinesi. Nel parco si trovano: la caratteristica Peace Pagoda, realizzata dai monaci buddisti nel 1985; il Battersea Park Children’s Zoo, un piccolo zoo per bambini; e la Pump House Gallery, una piccola galleria d’arte. Include un giardino all’inglese, uno di aromatiche, uno sub tropicale, un lago di circa 5 ettari dove d’estate si possono affittare delle barche, campi da tennis e altre attrezzature sportive. Fermata Metro: Sloane Square poi proseguire con bus.

10. BUSHY PARK

Situato nel bellissimo quartiere di Richmond upon Thames, poco distante dalla residenza reale di Hampton Court, Bushy Park è il secondo Royal Parks più grande di Londra. Deve il suo nome alla grande quantità di cespugli (bush) di biancospino che crescono al suo interno. La sua storia è antichissima: ritrovamenti archeologici dimostrano che l’area era abitata circa 4.000 anni fa, durante l’età del Bronzo. Sebbene ci siano un gran numero di uccelli, il parco è rinomato soprattutto per i cervi e i daini che si muovono in libertà tra boschi, prati e giardini. Nel parco vi sono diversi laghetti dove è possibile pescare, ma molteplici sono anche le opportunità di andare a cavallo e di ammirare aree dove la conservazione della fauna e della flora è perfetta. Il parco è raggiungibile con treno e bus.

Se amate la tranquillità, le passeggiate e gli scorci verdi Londra saprà sicuramente stupirvi con i suoi meravigliosi parchi.

Share your thoughts