I migliori pub di Londra

Una volta giunti a Londra è impossibile non trascorrere una bella serata davanti ad una pinta di birra in un tipico pub inglese. Anche se non siete amanti della birra, l’atmosfera che “respirerete” non la troverete da nessuna altra parte al mondo e poi i pub londinesi meritano una visita anche solo per osservare gli inglesi nel posto in cui si sentono più a loro agio.

Se invece siete pure amanti della birra, non è concepibile lasciare la capitale britannica senza essere entrati in un pub per bersi una pinta.

Il pub per i londinesi è come il salotto di casa e fermarsi per una birra, è un vero e proprio rito. Non si tratta di una semplice rivendita di birra: il pub inglese evoca un vero e proprio immaginario fatto di edifici storici, leggende e lunghe serate passate con gli amici.

In Inghilterra ora vanno di moda i cosiddetti gastro-pub, dove si possono mangiare piatti tipici della cucina inglese all’altezza di un buon ristorante o di una buona brasserie, tanto che qualcuno ottiene addirittura le stelle Michelin. Con o senza il prefisso “gastro”, nei pub inglesi ormai non si beve più solo birra, ma anche vino, e non si mangiano soltanto fish and chips o sunday roast, bensì di tutto.

Se volete capire a pieno la cultura inglese ci sono poche esperienze più tipicamente british di quella che si vive sorseggiando una pinta di birra in un pub. Esso rappresenta il luogo ideale dove passare una piacevole serata tra fiumi di birra e specialità della cucina britannica. Per i più temerari se si vuole assaggiare un po’ di vera vita della capitale inglese almeno una volta si deve fare il “pub crawl“, ossia il giro dei pub, uno dei passatempi preferiti dai londinesi.

Londra è piena di di pub, ognuno unico a modo suo, ma tutti accomunati da una tradizionale atmosfera british. Ve ne sono per tutti i gusti, da quelli storici a quelli più moderni che puntano a cavalcare la moda delle birrerie artigianali. Nel variopinto mondo degli oltre 3600 pub londinesi abbiamo selezionato per voi i migliori dove gustarsi una deliziosa birra senza rinunciare alle specialità della cucina inglese.

YE OLDE CHESHIRE CHEESE

Uno dei pub più rinomati ed antichi di Londra è Ye Olde Cheshire Cheese, un locale caratterizzato da un’atmosfera particolare dove il cibo è buono, ottime le salsicce e la steak pie, oltre ovviamente la birra. Fondato nel 1538 in un ex monastero carmelitano e ricostruito subito dopo il grande incendio di Londra del 1666, questo storico pub nel corso del tempo ha ospitato numerosi famosi poeti e scrittori, tra i quali Arthur Conan Doyle, Mark Twain, Alfred Tennyson e Charles Dickens. Situato in pieno centro, lungo Fleet Street, il pub è costituito da una gran quantità di corridoi e stanzette, tutte costruite con legno scuro. Entrando vi sembrerà di tornare indietro nel tempo.

THE MAYFLOWER

Un altro storico pub tipicamente inglese è il The Mayflower situato al numero 117 di Rotherhithe Street, in un edificio di epoca settecentesca, vicino alla stazione ferroviaria di Rotherhithe. Aperto già nel 1620, quando dal vicino porto salpò la nave Mayflower che trasportò i Padri Pellegrini in quelli che sarebbero poi diventati gli Stati Uniti, fu ricostruito nel XVIII secolo cambiando il nome originario Shippe (nave) in Spread Eagle e successivamente in quello attuale. Al piano di sopra c’è un accogliente ristorante che offre cucina locale e una vista spettacolare. Si trova un po’ fuori dal centro ma non c’è niente di meglio che godersi una birra nel piccolo dehors sul retro che affaccia sul Tamigi.

THE LAMB & FLAG

Nel cuore del vivace quartiere di Covent Garden, e precisamente al numero 33 di Rose Street, si trova invece il The Lamb & Flag, uno dei pub più suggestivi della capitale inglese, sia per l’ambiente che per la sua storia. Qualcuno sostiene che serva birra dal 1623, anche se è citato per la prima volta nel 1772 quando si chiamava The Coopers Arms (il nome attuale risale al 1833). Piccolissimo ma ricco di fascino, il pub vanta una clientela storica di tutto rispetto: da Charles Dickens a John Dryden, il quale rischiò, proprio qui, di venire assassinato. L’arredamento ha più di 350 anni, con scricchiolanti pavimenti in legno e scale traballanti. Serve buon cibo e birre eccellenti, in un’atmosfera di altri tempi.

THE NAGS HEAD

Un tempo il più piccolo pub di Londra, prima dell’aggiunta della sala di pranzo, il The Nags Head è un pub tradizionale situato lungo Kinnerton Street, una strada tranquilla non distante dalla vivace zona di Knightsbridge. In attività dall’inizio del XIX secolo, questo storico pub si distingue per l’arredamento superbamente eccentrico, il bancone incassato e il divieto dell’uso dei cellulari. All’interno troverete cianfrusaglie e curiosità di ogni tipo. Ve lo consigliamo se volete avere un’idea di com’erano i pub di una volta, infatti, l’atmosfera è rimasta identica a quella di un secolo fa e guai a chi si permette di disturbarla. Si tratta di un vero e proprio gioiello che sicuramente vi piacerà anche se non amate i pub.

YE OLDE MITRE

Un altro pub da non perdere è lo Ye Olde Mitre, uno dei più antichi di Londra e dei più nascosti, lontano dai percorsi turistici. Situato in una strada laterale poco distante da Hatton Garden, per riuscire a trovarlo è necessario infilarsi in un vicoletto a malapena visibile tra gli edifici della City. Costruito appositamente nel 1547 per i domestici del vescovo di Ely, che aveva la residenza nei pressi, fu poi ricostruito nel 1772 ed è rimasto praticamente nelle stesse condizioni da allora. Conserva ancora l’antico ceppo di ciliegio intorno al quale la leggenda vuole che la regina Elisabetta I danzasse con Sir Christopher Hatton. Apparso anche nel film “Snatch” di Guy Ritchie, il pub serve le birre migliori e più economiche di Londra.

THE HARWOOD ARMS

Lontano dal centro, tra le basse abitazioni del quartiere di Fulham si trova The Harwood Arms, un pluripremiato gastro-pub detentore di una stella Michelin per aver saputo rinnovare con estro la tradizione culinaria britannica. Ma il suo successo non è solo di critica, anche di pubblico. Lo stabile risale al 1840 ma così come è oggi nasce nel 2008 dalla collaborazione di personaggi del food & drink UK come lo chef stellato Brett Graham, Mike Robinson e Edwin Vaux del birrificio Vaux. La filosofia del locale è di riproporre un’esperienza classica come quella di mangiare in un pub, rendendola però più moderna e sofisticata. I piatti a base di selvaggina, il classico sunday roast e un abbinamento di classe con grandi birre artigianali sono il must di questo pub.

Anche se non amate la birra durante il vostro viaggio a Londra non potete perdervi almeno uno di questi pub!

Share your thoughts