Buckingham Palace

Situato nel cuore della città, Buckingham Palace è la residenza ufficiale di Sua Maestà la Regina, nonché una delle 10 cose da vedere assolutamente a Londra. Sontuoso e particolarmente affascinante, Buckingham Palace è uno dei pochi palazzi reali del mondo ancora abitati. Il palazzo non è solo la dimora del sovrano e della sua famiglia ma è anche la sede di lavoro dove svolge le sue mansioni ufficiali e cerimoniali.

Il balcone di Buckingham Palace, da cui la famiglia reale si affaccia durante le cerimonie come l’annuale Trooping the Colour per il compleanno della regina, è uno dei più celebri al mondo!

Una visita a Buckingham Palace è d’obbligo per poter dire di aver visitato veramente la capitale britannica!

Simbolo di Londra e della monarchia inglese, Buckingham Palace è visitabile solo durante il periodo estivo, da fine luglio a settembre, quando la Regina si trasferisce al Castello di Windsor. Durante l’apertura al pubblico viene allestita anche un’interessantissima esposizione capace di attirare un gran numero di visitatori provenienti da ogni parte del mondo. La mostra presenta una serie di capolavori di inestimabile valore selezionati personalmente da Sua Altezza Reale. Accanto alle meravigliose opere d’arte della Royal Collection trovano posto anche lavori creati da giovani artisti. L’ingresso alla mostra è incluso nel biglietto di Buckingham Palace.

L’attuale residenza della famiglia reale fu edificata all’inizio del 1700 come residenza privata di John Sheffield, duca di Buckingham, con il nome di Buckingham House. Rimase di proprietà dei suoi eredi fino al 1762, anno in cui re Giorgio III acquistò l’edificio per sua moglie, la regina Charlotte, come comoda casa di famiglia vicino a St James’s Palace, dove si svolgevano le funzioni di corte.

In questo periodo l’edificio fu conosciuto col nome di The Queen’s House. Ma è solo nel 1837, con l’ascesa al trono della regina Vittoria, che il palazzo divenne la residenza ufficiale del monarca britannico.

Nel corso del tempo l’edificio è stato ampliato poi e ristrutturato più volte fino ad assumere l’aspetto attuale.

Presso l’ingresso principale di Buckingham Palace si può assistere ad una delle tradizioni inglesi più famose al mondo, il Cambio della Guardia, un appuntamento imperdibile per ogni turista. Per chi non lo sapesse, il Cambio della Guardia è la cerimonia con cui la “Nuova Guardia” sostituisce la “Vecchia Guardia”, il tutto accompagnato da un’esibizione musicale.

La spettacolare cerimonia si tiene alle ore 11:30 tutti i giorni da aprile a luglio, a giorni alterni il resto dell’anno.

Buckingham Palace vanta oltre 700 sale, tra cui 19 camere di Stato, 52 camere da letto reali e per gli ospiti, 188 camere da letto dello staff, 92 uffici e ben 78 bagni. L’edificio misura 108 metri per 120 metri ed è alto 24 metri. Il palazzo dal 1993 è parzialmente aperto al pubblico, è possibile visitare alcune delle stanze più importanti. Ma scordatevi di entrare nelle stanze private dei reali.

COSA VEDERE A BUCKINGHAM PALACE

Cuore della visita sono le State Rooms, le bellissime stanze in cui Sua Maestà e i membri della famiglia reale ricevono e intrattengono i loro ospiti in occasioni ufficiali e cerimonie. Le camere sono arredate con raffinati arredi di manifattura francese e inglese e pregiate opere d’arte della Royal Collection, tra cui dipinti di Van Dyck e Canaletto, una scultura di Canova e porcellane di Sèvres.

Tra le State Rooms spicca la preziosa e maestosa Sala del Trono, decorata con tappezzerie nelle regali tonalità del rosso. Contiene i troni utilizzati per le investiture e i ricevimenti. La sala è particolarmente nota al pubblico come sfondo per alcune famose foto di matrimoni reali, tra cui quello della Principessa Elisabetta e del Duca di Edimburgo nel 1947 e quello del Duca e della Duchessa di Cambridge nel 2011.

Di notevole interesse e bellezza anche: la Sala da Ballo, la più grande delle State Rooms, utilizzata per scopi ufficiali come le investiture e i banchetti di Stato; e la Galleria dei Dipinti, da sempre utilizzata per intrattenere gli ospiti, al cui interno si possono ammirare alcuni dei dipinti più preziosi della Royal Collection, tra cui capolavori di artisti italiani, olandesi e fiamminghi soprattutto del XVII secolo, raggruppati per soggetto e nazionalità.

Assolutamente da non perdere la Galleria della Regina, The Queen’s Gallery, una splendida galleria d’arte che occupa parte del fronte ovest di Buckingham Palace e in cui vengono esposti a rotazione alcuni dei capolavori della Royal Collection. Aperta nel 2002, come parte delle celebrazioni del Golden Jubilee, la galleria è stata ampiamente restaurata e ampliata ed è un luogo assolutamente da non perdere per chi ama l’arte, infatti, vi si possono ammirare alcune delle più importanti opere d’arte della Gran Bretagna.

A sud del palazzo si trovano le Scuderie Reali, The Royal Mews, tra le più importanti al mondo. Qui è possibile scoprire tutto ciò che riguarda il trasporto su strada della famiglia reale: dalle auto ai cavalli di razza Windsor Greys e Cleveland Bays, fino alle storiche carrozze, tra le quali spiccano la Gold State Coach, la carrozza dorata usata in occasione delle incoronazioni, e la Diamond Jubilee State Coach, la carrozza realizzata per celebrare il Giubileo di Elisabetta II.

La visita a Buckingham Palace prosegue con una piacevole passeggiata nel suo meraviglioso giardino, una vera e propria oasi naturale che da sola vale una visita. Esteso per ben 16 ettari, il giardino ospita diverse specie di uccelli ed oltre 350 varietà di fiori selvatici.

Da non perdere il bellissimo roseto, la Summer House, l’enorme vaso Waterloo e il campo da tennis dove negli anni ’30 re Giorgio VI si divertiva con il celebre tennista britannico Fred Perry.

Share your thoughts