Abbazia di Westminster: cosa vedere ed informazioni

Di grande interesse dal punto di vista storico e artistico, l’Abbazia di Westminster è un altro dei luoghi simbolo di Londra. Patrimonio dell’Umanità Unesco e capolavoro dell’architettura gotica inglese, la prestigiosa cattedrale è il più importante monumento religioso della capitale britannica e di tutta l’Inghilterra.

L’Abbazia di Westminster è la tradizionale sede delle incoronazioni reali sin dal 1066, anno in cui fu incoronato Guglielmo il Conquistatore in seguito alla vittoria nella Battaglia di Hastings. Oltre ad essere la sede delle incoronazioni reali, è anche il luogo di sepoltura di oltre 3.000 illustri personaggi che hanno segnato la storia della nazione.

Inoltre, fra le mura della cattedrale si sono tenuti importanti eventi nazionali, tra cui, in tempi recenti, si segnalano la celebrazione dell’ottantesimo compleanno della regina Elisabetta II, il funerale della principessa Lady Diana e il matrimonio di William e Kate.

Si tratta di un luogo ricco di storia che, sin dalla sua origine, è stato testimone della vita di re, regine, statisti e soldati, poeti, sacerdoti, eroi e malvagi. L’abbazia fu costruita nel secolo XI da Edoardo il Confessore intorno a un monastero benedettino fondato nel 616 dal re sassone Sebert. Anche se così come la ammiriamo oggi venne edificata in stile gotico francese ma con influssi inglesi tra il 1245 e il 1272 per volere di Enrico III, che affidò i lavori all’architetto Henri de Reims.

Successivamente l’edificio fu poi notevolmente ampliato: la cappella di Enrico VII fu aggiunta tra il 1503 e il 1512, mentre le due torri occidentali risalgono al 1745.

L’abbazia, il cui nome completo è Collegiate Church of Saint Peter in Westminster, fu chiamata “West Minster”, abbazia occidentale, per distinguerla dalla “East Minster”, la Cattedrale di St.Paul.

Dell’antico edificio originario non resta praticamente nulla, salvo alcuni reperti sotterranei scoperti nel corso di scavi archeologici.

L’Abbazia non è solo un monumento ma un vero e proprio museo ricco di tesori artistici, architettonici e storico-culturali.

Di seguito gli elementi architettonici ed artistici più interessanti che meritano senza dubbio di essere ammirati.

POET’S CORNER

Una delle aree più famose dell’abbazia è sicuramente il Poets’Corner, l’Angolo dei Poeti, una sorta di luogo di pellegrinaggio per gli amanti della letteratura. Situato nel transetto sud, custodisce le tombe e i memoriali di grandi maestri della letteratura come William Shakespeare, Jane Austen, le sorelle Bronte e Charles Dickens. Il primo poeta ad essere sepolto qui, nel 1400, fu Geoffrey Chaucer, autore di “The Canterbury Tales”.

CORONATION CHAIR

La Coronation Chair, la Sedia dell’Incoronazione, nella cappella di San Giorgio è uno dei mobili più preziosi e famosi al mondo. Utilizzata per le cerimonie di incoronazione dei sovrani inglesi sin dal 1308, la sedia fu commissionata da re Edoardo I nel 1296 per custodire la Pietra di Scone, rubata agli scozzesi durante il suo assedio presso l’Abbazia di Scone. Il trono, in stile gotico, fu scolpito in legno di quercia intagliato a motivi geometrici tra il 1297 e il 1300 da Maestro Walter.

LADY CHAPEL

Dedicata alla Beata Vergine Maria, la cappella fu eretta da Robert e William Vertue nel 1503-12 ed è il luogo di sepoltura di quindici re e regine tra cui Elisabetta I, Maria I e Maria Regina di Scozia. Si tratta di uno straordinario esempio di architettura tardo medievale con uno spettacolare soffitto a volta realizzato dallo scultore italiano Torrigiano e alte vetrate colorate. Dietro l’altare c’è un monumento rinascimentale con le spoglie di Enrico VII e sua moglie Elisabetta di York. Lo storico del sedicesimo secolo John Leland la definì “la meraviglia del mondo” e ancora oggi continua a meravigliare i suoi visitatori.

PYX CHAMBER

Risalente all’XI secolo, è così chiamata perché custodiva la pisside con i campioni d’oro e d’argento delle monete. Si tratta di una delle parti più antiche dell’abbazia giunte sino ai giorni nostri. La camera fu murata nel XII secolo e trasformata in tesoreria nel XIII secolo. Possiede ancora il suo pavimento piastrellato medievale e alcune piastrelle dell’XI secolo.

CHAPTER HOUSE

La Chapter House, la Sala Capitolare, è uno splendido ambiente a pianta ottagonale della metà del secolo XIII, con volta sostenuta da un imponente pilastro centrale, illuminato da polifore. Era il luogo in cui i monaci si riunivano con l’abate. Il pavimento originale della metà del XIII secolo, in piastrelle decorate, è ben conservato. Nella sala si trovano i più importanti dipinti parietali della cattedrale, tra cui spicca la serie dell’Apocalisse ad opera del monaco Giovanni di Northampton. Vi si trova anche la porta più antica d’Inghilterra, risalente al 1050.

COLLEGE GARDEN

Nascosto tra le mura dell’Abbazia, il College Garden è ritenuto il più antico giardino d’Inghilterra, essendo coltivato da oltre 900 anni. Un tempo veniva usato per coltivare cibo ed erbe medicinali, ma anche rose e gigli. L’elemento più antico sopravvissuto è il muro di cinta in pietra nel lato est, costruito nel 1376. Oggi, il giardino è una vera e propria oasi di pace in cui rilassarsi durante la visita.

Gli orari di apertura sono disponibili sul sito ufficiale

I biglietti per l’ingresso alla Abbazia possono essere acquistati direttamente sul nostro portale web Cuma Travel.

Share your thoughts